Lettera a Babbo Natale

Poco prima di Natale nell’ufficio postale di un paesino gli impiegati trovano nella cassetta una lettera indirizzata a Babbo Natale.
Spinti dalla curiosità, decidono di aprirla e di leggerla:



“Caro Babbo Natale, sono una bimba di 7 anni di nome Carla e vorrei chiederti un regalo.
La mia famiglia è povera, per cui non voglio nessun regalo per me. Tuttavia, se tu potessi donarmi mille euro, anche noi potremmo trascorrere le feste in allegria e con qualche preoccupazione in meno.”



Gli impiegati delle poste, commossi, organizzano una colletta e raggiungono la cifra di 500 euro. Spediscono la somma all’indirizzo della povera bambina, felici di aver potuto aiutare delle persone in difficoltà.
L’anno successivo, nello stesso periodo, nello stesso ufficio postale, gli impiegati trovano un’altra busta per Babbo Natale.
La busta, così come era avvenuto l’anno precedente, viene aperta:



“Caro Babbo Natale, sono Carla, la bimba che ti ha scritto l’anno scorso. Vorrei chiederti lo stesso regalo, visto che la mia famiglia ha ancora delle grosse difficoltà economiche.
PS: Grazie per aver esaudito il mio desiderio lo scorso anno, ma quest’anno ti prego, mandami un assegno non trasferibile, perché l’altra volta quei ladri delle poste mi hanno fregato 500 euro!”



Lascia un commento